Tsitsipas, ora è il tuo momento. Il 2020 per spiccare il volo e segnare l’inizio di una nuova era

Dopo il trionfo alle Atp Finals di Londra, il tennista greco è pronto per consacrarsi definitivamente. Sarà lui il rivale numero uno dei Fab 3 nella corsa ai tornei Slam?

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro
Stefanos Tsitsipas

Stefanos Tsitsipas è la nuova stella del tennis mondiale. E lo ha dimostrato con l’inaspettato, quanto meritato, trionfo alle Atp Finals di Londra, in barba a chi troppo frettolsamente, nel corso della deludente fase centrale della stagione, lo aveva reputato non ancora pronto per competere con i più forti. Ebbene, il greco ha dato un colpo di spugna a tutte le perplessità che aleggiavano sul suo conto, firmando un finale di 2019 da protagonista.

Ha finito in gloria, inizierà con il piede sull’acceleratore. Allo start del 2020, Tsitsipas avrà tanti occhi addosso, a partire dalla nuova Atp Cup, in cui sarà impegnato al fianco di Michail Pervolarakis, che naviga attorno alla 400esima posizione mondiale. Ma gli obiettivi principali per il nuovo anno del tennista ateniese si chiamano Slam e Masters 1000. E quale occasione migliore degli Australian Open per tentare fin da subito il colpo grosso? Un appuntamento dai tanti significati per il 21enne, perchè se da un lato sarà chiamato a confermare l’ottima semifinale raggiunta nell’edizione scorsa, dall’altro un successo in un torneo Major potrebbe segnare l’inizio di una nuova era targata NextGen.

A dispetto dell’età, Tsitsipas è l’uomo giusto, forse il più maturo e pronto per fungere da apripista di un plotone di giovani a caccia di conferme e di continuità. Se il best ranking di n. 5, il titolo di Maestro del circuito, due tornei Atp vinti e una finale Masters 1000 raggiunta costituiscono un biglietto da visita niente male, anche il saper riconoscere i propri errori, indicando la strada da seguire per migliorare rappresenta un segno di crescita: “Durante la stagione ho avuto anche dei momenti difficili, nei quali il sostegno dei tifosi e della mia famiglia mi ha dato forza. Non vedo l’ora di ricominciare, questa è una parte dell’anno in cui posso aggiungere cose al mio gioco e sistemare ciò che non ha funzionato“, ha affermato l’allievo di papà Apostolos.

Il 2020 è dietro l’angolo e non resta che attendere i primi grandi appuntamenti della stagione per constatare se davvero Tsitsipas potrà essere più di una sorpresa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy