David Ferrer si ritira ad Auckland

David Ferrer si ritira ad Auckland

Che David Ferrer non sia più lo stesso giocatore di sei o sette anni fa è ormai evidente a tutti gli appassionati di tennis. In primavera, il tennista classe 1982 porrà fine alla sua carriera, cominciata a livello professionistico nel 2000. Quest’oggi lo spagnolo si è ritirato dal torneo di Auckland a causa di una lesione.

di Marco Bevilacqua

Nuova lesione, nuovo ritiro. Si è conclusa così l’ultima partecipazione in carriera per David Ferrer al torneo di Auckland, competizione da lui vinta per ben quattro volte. La prima nel 2007, a soli ventiquattro anni, quando in finale sconfisse il suo conterraneo Tommy Robredo; la seconda nel 2011, quattro anni più tardi, quando nell’ultimo match del torneo lasciò appena 5 game a David Nalbandian; la terza l’anno seguente, anno in cui fu il belga Olivier Rochus ad essere sconfitto dal tennista spagnolo; l’ultima nel 2013, per la terza vittoria consecutiva, superando in finale il tedesco Philipp Kohlschreiber. Quest’oggi, però, per l’atleta di Jàvea non c’è stato un epilogo felice. Sul punteggio di 1-1 nell’incontro valido per il terzo turno del torneo contro il connazionale Pablo Carreno Busta, Ferrer ha deciso di ritirarsi a causa di un dolore, terminando così la sua ultima avventura neozelandese. L’organizzazione del torneo ha deciso di regalargli un piccolo premio alla carriera, gesto molto apprezzato da David, che ha così commentato: “Sono un po’ deluso per essermi ritirato dal mio ultimo torneo qui ad Auckland, però conservo molti bei ricordi. Mi sento davvero orgoglioso di quello che ho potuto conseguire nella mia carriera e per me il miglior trofeo è il vostro appoggio. Grazie per tutto quello che avete fatto per me”. Il giusto riconoscimento per un atleta del calibro di David Ferrer.

12

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrea Mennilli - 2 mesi fa

    Grande professionista, goditi il meritato riposo, ora tutta vita.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Laura Brunoni - 2 mesi fa

    Grandissimo Ferru!!! Federico Brunoni

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy