Wta Nottingham/‘s-Hertogenbosch: Johanna Konta a caccia del terzo titolo dell’anno

Wta Nottingham/‘s-Hertogenbosch: Johanna Konta a caccia del terzo titolo dell’anno

Saranno Johanna Konta e Donna Vekic a sfidarsi nella finalissima del torneo da 250.000 $ di Nottingham. Sarà, invece, un discorso tra Anett Kontaveit e Natalia Vikhlyantseva quello per alzare al cielo il titolo del Ricoh Open di ‘s-Hertogenbosch. Entrambe sono alla caccia della prima gioia nel circuito maggiore.

KONTA INSEGUE LA TERZA GIOIA DELL’ANNO – All’Aegon Open di Nottingham Johanna Konta conquista la prima finale dell’erba in carriera battendo in due parziali la slovacca Magdalena Rybarikova. Il primo set è stato un monologo della britannica di origini australiane con cinque giochi messi in fila che le hanno permesso di conquistare il set per 6-2. La reazione della Rybarikova è arrivata nel secondo parziale, ma gli sforzi della slovacca si sono resi vani con il break ceduto sul 5 pari che ha permesso alla Konta di chiudere set e partita per 6-2 7-5.
Tra Johanna Konta, numero uno del seeding, e il terzo titolo dell’anno (la britannica ha già trionfato a gennaio a Sydney e ad aprile in quel di Miami) l’ultimo ostacolo sarà rappresentato da Donna Vekic che, nell’altra semifinale, è riuscita a battere in tre set Lucie Safarova. Tra aces e doppi falli (7 e 8 per la ceca, 16 e 10 per la croata) quella tra le due tenniste è stata una dura lotta durata due ore e quarantotto minuti. Dopo aver vinto un set a testa, l’incontro si è deciso al tiebreak del terzo. Avanti 5-3 nella terza frazione, Donna Vekic non è riuscita a dare il colpo finale alla più esperta giocatrice ceca permettendole di arrivare a giocarsi tutto al tiebreak. Qui l’equilibrio è proseguito fino a quando, sotto 4-5, la Safarova non ha perso due punti al servizio di seguito consegnando la vittoria e il pass per la finale alla Vekic. Per la giovane tennista di Osijek sarà la quinta finale Wta, la seconda sull’erba dopo quella perduta nel 2013 a Birmingham contro Daniela Hantuchova.

Anett Kontaveit, estone classe 1995.
Anett Kontaveit, estone classe 1995

KONTAVEIT-VIKHLYANTSEVA IN OLANDA – Nell’albo d’oro dell’International di ‘s-Hertogenbosch verrà iscritto un nome ancora a digiuno di titoli nel circuito Wta. Saranno Anett Kontaveit e Natalia Vikhlyantseva, infatti, a sfidarsi domani per alzare lo scettro del torneo sull’erba olandese.
Anett Kontaveit centra la seconda finale stagionale, dopo quella persa all’International di Biel, piegando in tre set Lesia Tsurenko. L’ucraina, testa di serie numero 7 del torneo, dopo aver ceduto il set iniziale per 6-2, raggiunge il pari vincendo al tiebreak il successivo segmento, prima di cedere nel set decisivo. Dopo i primi giochi, infatti, il terzo parziale si rivela un soliloquio della estone che, più convinta e spietata al servizio, chiude lasciando appena due game alla sfidante e volando in finale.
Ad attenderla ci sarà la russa Natalia Vikhlyantseva, avanti in due set contro Ana Konjuh, vincitrice del torneo nel 2015. La ventenne di Volgograd (la città che fu Stalingrado dal 1925 al 1961) conquista la prima finale in carriera confermando le buone impressioni maturate nel corso di questa stagione e in special modo grazie alla semifinali raggiunte in febbraio al Premier di San Pietroburgo. Per entrambe le finaliste già la certezza di raggiungere lunedì il loro miglior piazzamento nel ranking Wta – la Kontaveit entrerà per la prima volta tra le prime 40; la Vikhlyantseva all’esordio nella top 70. Per una delle due dopo la sfida di domani, naturalmente, la classifica è destinata a migliorare ulteriormente.

Ricoh Open ‘s-Hertogenbosch – Semifinali
N. Vikhlyantseva b. [5] A. Konjuh 6-3 7-5
A. Kontaveit b. [7] L. Tsurenko 6-3 6-7(0) 6-2

Aegon Open Nottingham – Semifinali
[1] J. Konta b. M. Rybarikova 6-2 7-5
D. Vekic b. [5] L. Safarova 7-6(5) 3-6 7-6(4)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy