Evans avanza ma il team di Tomic lo insulta per tutto il match

Evans avanza ma il team di Tomic lo insulta per tutto il match

Dan Evans alza gli occhi al cielo alla fine del match contro Bernard Tomic. Evans ha lottato per il match che ha vinto con tre tie break ma anche con un pubblico e in particolare il team di Tomic che lo ha insultato e disturbato ad ogni punto. Con il tacito assenso del giudice di sedia.

di Anna Lamarina, @annalamarina

DAN EVANS INSULTATO DAL TEAM TOMIC – Dan Evans,che, dopo aver vinto su Cilic in quattro set, oggi ha guadagnato i sedicesimi vincendo sull’australiano Bernard Tomic ha accettato il gesto sportivo del padre e coach di Tomic. John Tomic infatti l’ha raggiunto in spogliatoio e gli ha detto “Ben fatto”. Dan ha criticato invece il comportamento tenuto dal resto del team avversario durante il match.”John è stato gentile,  in effetti non ho mai avuto problemi con lui” ha detto Evans, anche se  John Tomic nei giorni precedenti al match aveva affermato che il britannico era troppo scarso per allenarsi col figlio. Ora gli head to head sono di 2-1 per Evans.

MI URLAVANO CONTRO E ESULTAVANO AI MIEI ERRORI – Il ragazzi del team di Tomic si sono comportati da veri idioti, mi urlavano contro quando andavo a prendere l’asciugamano, e ovviamente tutto questo mi disturbava. Nel loro box poi ce n’era uno in particolare che urlava continuamente contro di me  e il giudice di sedia non gli ha detto niente. Urlavano “Bernie, mandalo all’inferno”. Credo sia stato imbarazzante anche per Bernard, infatti forse per quello si è complimentato a rete con me a fine match” Evans ha riferito anche di un tifoso che sistematicamente e strategicamente tossiva quando lui stava per servire “Non so se fosse croato (dopo la sconfitta di Cilic) o australiano, in ogni caso tossiva al mio servizio e esultava quando perdevo il punto”

E’ STATO UN MATCH BELLISSIMO – Alla domanda se ci sia stato un intervento da parte dell’arbitro risponde “Non so, il match è stato molto bello per tutti e due, non importa chi ha vinto, solo che per tre- quattro ore sono stato sottoposto a questo show. L’atmosfera era calda, anche se il pubblico era contro di me. Anzi la maggior parte del pubblico era educata e i fanatici a volte ridicoli. Tutto sommato mi sono anche divertito”

IL PENSIERO A JULIEN HOFERLIN – Evans al settimo cielo ha dedicato la vittoria a Julien Hoferlin, il suo ex coach, morto a 49 anni di cancro, che ha lavorato per 6 anni con lui e lo ha stimolato a impegnarsi di più “Sono sicuro che mi stia guardando da lassù “ha detto il numero 3 inglese che prosegue la corsa a Melbourne con grande orgoglio degli inglesi che da molti anni non vedevano 2 inglesi ai sedicesimi degli AO. Il prossimo turno sarà contro Tsonga.

 

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabio Busetti - 4 anni fa

    Certo che gli atleti australiani …… si fanno sempre riconoscere…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Luca Dal Fitto - 4 anni fa

    Tra il padre di Kyrgios e quello di Tomic a buffonate e pagliacciate se la battono, vince Tomic x la maleducazione e l’inciviltà clamorose che mostra da anni…questo deve essere bandito dai campi da tennis

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fabio Baldacchini - 4 anni fa

    Grande Evens…l’altro buon sangue non mente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Iain MacInnes - 4 anni fa

    Can I have a translation Sid Caudri?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cristina Pozzoli - 4 anni fa

    Grande Dan Evans!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Francesca Angerame - 4 anni fa

    Bravo Evans!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Vale Dolfini - 4 anni fa

    Pensavo che a questi livelli non ci fossero gente così maleducato…peccato…bravo Dan…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Paolo Polo - 4 anni fa

    La vittoria allora è stata più soddisfacente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Marinella Di Felice - 4 anni fa

    Bravo Evans! !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Aless Io - 4 anni fa

    TopoGigio Tomic si conferma ciò che è: un emerito imbecille. Lui ed il suo connazionale Il Supercafone Kyrgios rovinano questo meraviglioso sport con le loro dichiarazioni assurde e comportamenti inaccettabili. E vi parla uno che, nonostante questo, riconosce a questi due soggetti delle qualità tecniche elevate. Ma meglio il nostro Seppiolone, con la metà del loro talento, ma con il doppio dell’Amore per il Tennis.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Davide Calvaresi - 4 anni fa

      Mi hai commosso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marisa Stronati - 4 anni fa

      D’accordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Greta Paoli - 4 anni fa

      Grande!!!! Parole sante!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy