Wta, tutte le incertezze della stagione su terra

Wta, tutte le incertezze della stagione su terra

I grandi tornei sul rosso stanno per cominciare: una triade che ci porterà a Madrid, Roma e infine a Parigi, per il Roland Garros. Ma sull’esito delle prossime settimane non vi è certezza, in particolare per alcune giocatrici, ferme da qualche settimana o in condizioni precarie. Chi si ritroverà sulla terra?

di Marco Bonavoglia

Caroline Wozniacki

Caroline Wozniacki

Come si poteva immaginare, una stagione complicata per la danese, che sta provando a rimanere ad alti livelli nonostante la debilitazione che comporta l’artrite reumatoide, malattia di cui soffre da ormai molti mesi. Wozniacki ha giocato una manciata di tornei, vincendo due partite a Melbourne e due a Indian Wells ma perdendo all’esordio a Miami. A Charleston vi è stato anche il positivo debutto su terra, dimostrando di poter ancora dire la sua contro tenniste come Martic e Sakkari – recenti vincitrici di Istanbul e Rabat -. Si è arresa solo a Madison Keys, ingiocabile quando ritrova il suo gioco, ma ha dato ottimi segnali, anche dal punto di vista fisico. Fa piacere, visto che recentemente la danese ha anche spiegato che in questi mesi ci sono stati diversi giorni in cui non è riuscita ad alzarsi dal letto, e i tanti forfait ne sono una testimonianza. Se Wozniacki riuscisse a stare bene potrebbe provare a togliersi qualche soddisfazione anche sul rosso, superficie che non ha mai premiato il suo gioco, ora che accanto a sé ha una campionessa come Francesca Schiavone, che qualcosina della terra potrebbe saperne.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy